La Storia dell' Isola Pescatori

L’ Isola dei Pescatori, conosciuta anche come Isola Superiore, è l’ unica delle tre isole del Golfo Borromeo del Lago Maggiore comune Stresa ad essere stabilmente abitata. Larga 100 metri per 350 di lunghezza, ospita un piccolo centro abitato, dalle caratteristiche case dei pescatori a ringhiera a più piani con lunghi balconi dove un tempo ormai lontano utilizzavano per essiccare il pesce pescato con le reti.

A questo proposito vale la pena ricordare l’aneddoto che nel 1935 vide Mussolini e gli altri protagonisti della Conferenza di Stresa optare per un fuoriprogramma sull’isola, attratti dal desidero di gustarne il piatto più celebre, il pesce persico. Originale la forma a lisca di pesce semplice l’architettura e i caratteristici vicoli stretti e un budello centrale collegano il lungolago che è la via principale e permettere gli spostamenti rigorosamente a piedi dei circa 40 abitanti che vivano di pesca e turismo.
Abitata da almeno 700anni l’isola presenta una parrocchia dedicata a San Vittore e un belvedere alberato detto coda a lato apposto dell’isola.
D’estate conosce una grande affluenza di turisti che animano i vicoli e comprano oggetti di artigianato locale del piccole e caratteristico mercatino. Famosa a Ferragosto è la processione della statua della Assunta protettrice dell’Golf Borromeo prima nei vicoli dell’isola poi su barche dei pescatori rigorosamente illuminate intorno all’ isola Pescatori circondata da numerose barche di turisti e di abitanti della zona di Verbania.
Durante la settimana di ferragosto gli abitanti dell’Isola organizzano giochi per i più piccoli e il tradizionale torneo di bocce. Inoltra il pomeriggio di ferragosto nella piazzetta della piccola Chiesta vi e la festa dell’incontro.

La sera della vigila dell’Epifania tutti i bambini isolani sono impegnati a svegliare la Befana con la “carga vegia”. Essi corrono per tutta l’Isola trascinandosi dietro, legate ad una corda, latte, marmitte, coperchi e tutto ciò che rotolando produce rumore. A carnevale lungo la riva dove si perde nella notte dei tempi si organizza una lunga tavolata dove gli isolani si riuniscono per “ abbuffarsi” di una buona polenta e un bel bicchiere di vino.

Orari:

Tutti i giorni: dalle ore 8:00 - 22:00

 

Isola dei Pescatori
Via Ugo Ara 21
Stresa 28838